Il Pagamento dei diritti d’autore per la musica durante il ricevimento – La SIAE

Ogni qual volta si decida di far suonare musica, in una festa privata, sia che sia dal vivo o che sia registrata come nel caso dell’utilizzo di sistemi di filodiffusione o se interviene un DJ, è necessario pagare i diritti alla SIAE.

Le tariffe si differenziano per tipo di evento (compleanni, feste o matrimoni), per numero degli invitati (meno di 200 o più di 200) e per genere di musica suonato (solo dal vivo, anche registrata). Partiamo a chiarire questo ultimo punto. Nel caso di feste private ci sono due contributi il primo riguarda la musica dal vivo ed il secondo che si aggiunge al primo, se viene suonato anche uno solo brano di musica registrata (vengono chiamati i diritti connessi).

Quindi se la musica è solo ed esclusivamente dal vivo si paga solo la tariffa base. Se c’è solo musica registrata o  c’è musica dal vivo alternata a musica registrata si devono pagare la tariffa base più i diritti connessi (che sono i diritti che vanno alle case discografiche ed ai produttori).

Qui trovate il tariffario della SIAE per il 2018

Per pagare i diritti ci sono due possibilità o recarsi fisicamente alla SIAE di Rieti – La Tenuta La Seminatrice dipende da Rieti e NON da Roma – oppure collegarsi on line sul sito della società, registrarsi e pagare online quanto dovuto.

Il sito della SIAE lo trovate all’indirizzo: https://www.siae.it/it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment