Matrimoni ed Unioni Civili

La Tenuta La Seminatrice, dal 2016, è casa comunale distacca del comune di Scandriglia. Questo significa che il matrimonio/unione civile, svolto presso di noi, non è un rito “simbolico” che obbliga gli sposi a recarsi, giorni prima o dopo, al comune per sposarsi, ma bensì, una celebrazione valida a tutti gli effetti di legge.

Il Rito

Il Comune di Scandriglia richiede che la parte più propriamente legale della celebrazione dei matrimoni civili ed unioni civili, ossia quella relativa alla lettura degli articoli di legge e la firma dei registri comunali, venga pianificata al termine del rito. Premesso ciò è possibile, ovviamente,  personalizzare tutto il resto della cerimonia con elementi più vicini alla storia d’Amore ed al carattere e personalità degli sposi.

Sarà possibile, ad esempio, prevedere un’introduzione del celebrante seguita dai discorsi dei testimoni, ma anche introdurre un rito simbolico che sostenga ed amplifichi la parte emozionante della celebrazione, per arrivare infine allo scambio delle promesse degli sposi e lo scambio delle fedi. In tutti questi passaggi tutto è personalizzabile. Dall’includere i vostri figli nel rito della sabbia al far portare al quadrupede di famiglia le fedi. Piantare un albero in ricordo del giorno del matrimonio o rilasciare decine di farfalle come simbolo di un nuovo svolazzante inizio. Vi garantiamo, per come organizziamo noi il rito, un arcobaleno di forti ed indiscrivibili emozioni.

Da Sapere

Celebrante Delegato

ll codice civile detta che possono essere delegati a celebrare matrimoni civili solo cittadini italiani in possesso dei diritti politici (diritto di voto) e che non può essere un parente di primo grado degli sposi.

NON possono essere delegati a celebrare: genitori, fratelli, figli.

Sui Testimoni

Nel matrimonio civile è previsto per legge un solo testimone per parte. Nel caso in cui vi fossero delle esigenze differenti sarà possibile personalizzare la parte simbolica del rito.

L'Allestimento

La Tenuta La Seminatrice offre varie possibilità di allestimento per la celebrazione dei matrimoni ed unioni civili: sotto una quercia secolare, all’americana con un arco fiorito e le seggiole nel prato per finire alla “cattedrale” una lunga navata naturale formata da un noccioleto

Il Matrimonio civile autentico nel verde vi regalerà una emozione senza pari!

QUERCIA

AMERICANA

CATTEDRALE

Burocrazia

Comune di Residenza

Per sposarsi la coppia dovrà recarsi presso il comune di residenza di uno dei due futuri coniugi per richiedere le pubblicazioni. In questa fase va specificato che si intende sposare in comune diverso rispetto a quello di residenza. Presentati tutti i documenti richiesti il comune contatterà la coppia per fissare la data delle “Promesse”.
Il giorno delle Promesse un Ufficiale di Stato Civile leggerà gli articoli di legge relativi. Dopo le promesse il Comune provvederà alle pubblicazioni fisiche e online che dovranno restare pubbliche per 8 giorni.
Normalmente circa 10/12 giorni dopo le promesse i futuri sposi ricevono copia del Nulla Osta per il matrimonio, ossia il documento che certifica che si possono sposare.

Unioni Civili

Le Unioni Civili, prevedono che l’intero iter venga svolto dal Comune di Scandriglia poiché, in questo caso, non sono previste le pubblicazioni. La documentazione necessaria ossia le fotocopie dei documenti, il modulo di richiesta dell’unione civile e la ricevuta attestante il pagamento degli oneri comunali, dovrà essere presentata all’anagrafe del Comune di Scandriglia

Comune di Scandriglia

Una volta ottenuto il Nulla Osta, questo insieme alle copie dei documenti degli sposi e dei testimoni, al modello di richiesta di matrimonio alla Seminatrice e la ricevuta attestante il pagamento degli Oneri Comunali, dovranno essere presentati all’anagrafe del Comune di Scandriglia.

Supporto della Seminatrice

Un incaricato della Seminatrice seguirà gli sposi per aiutarli a disbrigare la parte burocratica della richiesta sia per quanto riguarda il rito che per quanto riguarda una eventuale richiesta di delega del sindaco per il celebrante.